top of page

Il sentiero delle espressioni (I)



Data escursione: 20.11.2023


Partenza: Morico (I)

Arrivo: Morico (I)


Tipologia: Circolare

Difficoltà: Facile

Lunghezza: 8.5 km

Tempo richiesto: 3h45


Acqua lungo il percorso: 1


Un bel giro ad anello tranquillo nella vicina Italia, era quello che ci voleva per iniziare al meglio la settimana!

Comodissimi e numerosissimi posteggi lungo tutta la strada prima di arrivare a Morico.

Con i nostri amici Deborah, Hope e Miritilla abbiamo percorso il bel sentiero delle espressioni

che grazie ad un progetto che coniuga foreste, arte e turismo, è nato dalla collaborazione tra ERSAF, Comune di Schignano e gli artisti dell’Associazione la M.A.SCH.E.R.A, noti per le tradizionali maschere carnevalesche.

Gli abili intagliatori del legno hanno dato vita, con sgorbie e scalpelli, a forme d’arte nel bosco: le cortecce e i tronchi degli alberi sono così diventati espressioni di allegria e di sorpresa, simboli di saggezza e di paternità, volti intensi ed emozionanti. Il sentiero conduce il visitatore alla scoperta di una scultura dopo l’altra, in un piacevole percorso nella Foresta Regionale Valle Intelvi.

Il percorso Inaugurato nel 2014, è un percorso tematico in continua evoluzione. Grazie al sapiente lavoro degli artisti, nuove creature del bosco e nuovi volti intagliati nel legno si aggiungeranno di anno in anno, accogliendo il visitatore in un magico cammino tra arte e natura. Il sentiero è di facile percorribilità e consente di osservare le sculture esposte partendo dalla località di Alpe Nava. Si prosegue in direzione della splendida conca dell’Alpe Comana, dove sono presenti un piccolo lago (bolla), dei fabbricati rurali e un agriturismo. Dall’alpeggio, con una ripida, ma breve salita, si raggiunge la panoramica cima del Monte Comana, da cui si apre una spettacolare vista sul Lago di Como. Si prosegue nel bosco, seguendo il filo di cresta, in direzione del Roccolo del Messo, antica struttura per la cattura degli uccelli recuperata da ERSAF e della Colma di Binate, lungo l’itinerario denominato “La

Conca di Schignano”. Alcuni pannelli didattici riportano le informazioni sulle architetture rurali della valle e sugli alpeggi di proprietà regionale. Dalla Colma di Binate si prosegue in quota raggiungendo loc. Crocette per poi dirigersi lungo la mulattiera verso le falde del Sasso Gordona, dove sono dislocate le ultime sculture lignee e dove è possibile visitare le trincee della cosiddetta “Linea Cadorna”, sistema difensivo della Prima Guerra Mondiale.

Dalle Crocette è possibile ridiscendere verso la frazione Posa lungo l’antica mulattiera, chiudendo in tal mdo “ad anello” l’itinerario del Sentiero delle Espressioni.


Sentiero_delle_Espressioni
.pdf
Scarica PDF • 1.86MB








Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page